Come ottenere un prestito senza busta paga con la carta revolving e prepagata

Per avere un prestito è necessario presentare le dovute garanzie finanziare alla banca, oppure a qualsiasi intermediario cui ci si rivolge. La situazione diventa difficile se si è sprovvisti di un contratto a tempo indeterminato.

I prestiti senza busta paga

Avere un prestito senza busta paga non è poi impossibile, difatti, ci sono alcune soluzioni per poter accedere comunque ad un prestito come fruire di un garante che dovrà avere garanzie finanziarie valide o essere proprietario di un immobile.

Pertanto è possibile ottenere prestiti senza busta paga con carta di credito revolving e prepagata.

La carta di credito revolving

Le carte revolving sono delle particolari carte di credito che consentono di fare acquisti il cui costo sarà comodamente rateizzato. Quindi, l’esborso non sarà addebitato totalmente ma ogni mese come un finanziamento oppure un prestito personale al consumo. Il titolare della carte revolving dovrà avere anche un conto corrente collegato da cui ogni mese sarà detratto l’importo della rata prevista.

Il possesso della carta revolving in genere ha un costo annuale a cui si sommeranno le spese accessorie più gli interessi previsti nel caso sia usata per acquistare un determinato bene. Hanno inoltre come i prestiti, un importo massimo utilizzabile che non potrà essere oltrepassato.

La carta può essere riusata man mano che il piano di rimborso rateizzato continui.

Richiedere un prestito personale con l’utilizzo di una carta revolving rappresenta un’ottima soluzione perchè rende l’acquisto di un bene immediato senza la presentazione di documentazioni per il finanziamento.

Per avere una carta revolving occorre comunque dimostrare delle garanzie finanziarie ed economiche alla banca, non disponendo di una busta paga, si potrebbe esibire l’ultima dichiarazione dei reddito in caso di liberi professionisti oppure lavoratori autonomi, il documento relativo alla pensione in caso di pensionati, oppure dimostrare una determinata liquidità.

Per poter avere una carta revolving occorre recarsi presso la filiale del proprio istituto di credito con cui si ha un rapporto rappresentato da un conto corrente aperto, presentare la richiesta con le dovute garanzie finanziarie, ed aspettare l’esito piuttosto immediato. Nel caso di esito negativo, ci si può rivolgere ad altre banche che in genere pur di attrarre clienti nuovi, sono più flessibili rispetto ad altri.

I costi di un prestito con carta revolving

Come ciascun finanziamento pure il prestito senza busta paga con carta revolving ha un costo che è la somma di tre tipi di spese:

  • canone annuo della carta;
  • interessi;
  • costi di commissione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *